Strategie di distribuzione del vaccino anti COVID-19

Lo scorso ottobre la Commissione Europea ha pubblicato un documento (che può essere scaricato qui sotto) per definire le strategie in previsione della prossima campagna di vaccinazione contro il SARS-CoV2.

Per quanto riguarda la Catena del Freddo, la Commissione scrive:

The planning of infrastructure should take into account that COVID-19 vaccines will have different characteristics, storage and transport requirements, and that “one fits all” solutions will most likely not work in practise. Some vaccines will have specific temperature requirements (as low as -70 º C) and differences in vaccine characteristics are likely to translate into different sizes of packages and specific transport needs. Member States should therefore review arrangements, bearing in mind that cold chains, cooled transport options and both peripheral and central storage capacity may need to be increased. A deployment of a portfolio of vaccines with different characteristics and requirements is thus very likely.

Il punto chiave è dove si scrive che “gli Stati membri dovrebbero pertanto rivedere le disposizioni, tenendo presente che potrebbe essere necessario aumentare la catena del freddo, le opzioni di trasporto refrigerato e la capacità di stoccaggio sia periferica che centrale”. Una mancanza in tal senso potrebbe causare un danno incalcolabile, vanificando quello che è probabilmente lo sforzo maggiore che la comunità internazionale abbia mai compiuto nella storia dell’umanità.

Communication from the Commission to the European Parliament and the Council
Preparedness for COVID-19 vaccination strategies and vaccine deployment – October 2020

Download